Questo blog vuole essere una semplice guida per fare cose carine, ma facili da fare. Molte di noi non hanno molta manualità, ma vorrebbero fare qualcosa con le proprie mani, pensano di non riuscire e non ci provano neanche. Invece vi consiglio di provare e vedrete che magari la prima volta non sarà un capolavoro, ma poi con un pò di buona volontà e pazienza riuscirete a portare a termine il vostro lavoro!!! Grazie e buon lavoro.

mercoledì 30 aprile 2014

Come fare delle tartine facili facili

Oggi facciamo delle semplici tartine, ma di sicuro effetto, sia per il gusto che per l'aspetto.
Le prime sono dei Dischetti al salame :




Prendere delle fette di  Pan Carrè morbido, imburrarle leggermente, mettere su ciascuna una fetta di salame coprendola tutta e con un tagliapasta ricavare delle tartine rotonde. Fare un conetto con della carta forno o usare una siringa per dolci con la bocchetta più sottile possibile, riempire di maionese e formare un reticolato come da foto. Mettere al centro della tartina mezza oliva nera snocciolata.

Poi facciamo le Tartine al Pomodoro :


Spalmare le fette di Pan Carrè con della maionese, tagliare a fettine i pomodori, farli leggermente scolare e ricavare dei triangolini che metterete sulle tartine, tagliare le uova sode a rondelle  e metterle sopra al triangolo di pomodoro, al centro mezza oliva nera. Decoriamo con una fogliolina di basilico o di prezzemolo.

Tartine al prosciutto cotto:


Togliamo la crosta alle fettine di Pan Carrè, imburriamole leggermente,  mettiamo sopra una fettina di prosciutto cotto e una fettina di fontina tagliata sottile oppure una sottiletta, devono essere della stessa misura del pane, quindi con un coltello tagliamo quello che fuoriesce dalla fettina di Pan Carrè, sopra mettiamo altra fettina di pane imburrata e tagliamola in 4 parti , così da ottenere 4 quadratini, sovrapponeteli formando una piccola torre, nel mezzo infilate uno stecchino e sopra un 'oliva in modo che appoggi sul quadrato di pane.

Tartine al formaggio :


Con uno stampino tagliapasta o quello per i biscotti smerlato o a forma di fiore tagliate dei dischi dalle fettine di Pan Carrè, e altrettanto fate con delle fettine di fontina. Imburrate il pane e mettete sopra la fettina di fontina, poi prendete una fettina di salame, piegatela in 4 e infilate uno stecchino come da foto. Sopra lo stecchino infilate un'oliva snocciolata.

Tartine con i gamberi


Togliere la crosta alle fette di pan carrè, tagliare via due centimetri per renderle rettangolari e palmarle di burro. Lessare per qualche minuto i gamberetti e farli freddare. Rassodare le uova e tagliarle a fettine, mettere le fettine al centro della tartina cercando di metterle tutte della stessa grandezza, spremere una striscia di maionese tutt' intorno alla tartina e aggiungere i gamberi dandogli una forma tonda. Al centro mettere un'oliva o un pezzetto di peperone.

Tartine a forma di cuore


Lavorare 50 gr di burro fino ad averlo morbido, unirvi un cucchiaio di pasta d' acciuga e mescolare bene.
Con uno stampino a forma di cuore un pò grosso, ricavare dalle fette di pan carrè 16 cuori e lo stesso dalle fette di prosciutto. Spalmare i cuori di pane con il burro all'acciuga, mettere sopra i cuori di prosciutto e al centro un'oliva farcita, fissandola con uno stecchino.

Tartine carte da gioco




Con lo stesso procedimento delle tartine a forma di cuore fare le tartine con le formine delle carte da poker.
Leggi

martedì 29 aprile 2014

Come trasformare una scatola da scarpe

Questa è una scatola da scarpe da bambino, era una scatola bella robusta, volevo renderla un pò più carina e ho pensato di rifoderarla con stoffa e carta di riso. Avevo una vecchia borsa di stoffa anni 70, mi piaceva il tipo di tessuto ma non sapevo che farci, ed ecco arrivato finalmente il  momento di riutilizzarla. La carta di riso si trova in tutti i colori ed è molto facile da incollare, perchè è morbida e malleabile.




Ho foderato tutta la scatola con carta di riso sia esternamente che internamente, dando prima una bella mano di colla vinilica. Poi ho foderato il coperchio con la stoffa facendola ben aderire soprattutto agli angoli. Nella parte interna del coperchio per non appesantirlo troppo ho messo carta di riso.


Eccola irriconoscibile e pronta per essere usata per contenere qualsiasi cosa si voglia.
Leggi

Come fare la salsa di peperoni

Questa è la ricetta di una saporita salsa di peperoni, che messa in barattolo si può conservare per lungo tempo. Per fare 2 barattoli da 500gr l'uno servono :

  • 1 kg di peperoni 
  • 1 kg di pomodori maturi (tipo san Marzano)
  • 1 cipolla rossa
  • 2 spicchi d'aglio
  • basilico fresco
  • zucchero semolato
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe
Prima abbrustoliamo i peperoni su di una griglia sulla fiamma del fornello, leviamo bene tutta la pelle che si sarà bruciacchiata, leviamo i semini, tagliamoli a listarelle e facciamoli scolare per un poco.
Scottiamo i pomodori in acqua bollente, poi togliamo tutta la pelle e mettiamo a scolare anche loro.
Intanto in una pentola mettiamo 5 cucchiai di olio, la cipolla tritata e gli spicchi d'aglio, facciamo appassire a fiamma bassa e poi uniamo i peperoni. Facciamo rosolare per qualche minuto e poi uniamo i pomodori fatti a pezzetti, saliamo e mettiamo un cucchiaino di zucchero. Facciamo cuocere il tutto per 15 minuti, la salsa dovrà diventare piuttosto densa, per renderla più omogenea si può dare una frullata con un Minipimer, a fine cottura togliere l'aglio, aggiungere il basilico e mettere la salsa nei barattoli. Farli sterilizzare ( mettere cioè i vasetti in una capace pentola con acqua bollente e far bollire dolcemente per una ventina di minuti). La salsa potrà così essere conservata e usata all'occorrenza, sia per condire la pasta, che sopra carni o bruschette.




Leggi

lunedì 28 aprile 2014

Torta San Valentino con sorpresa

Mi era stata chiesta una tortina romantica per due, dove poter nascondere un anello di fidanzamento, piccola ma d'effetto. Pensa e ripensa ecco l'idea! 


  Ho fatto un pan di spagna quadrato e al centro ho creato un buco


 Poi l'ho tagliata in tre strati per poterla farcire, 


Dopo averla farcita l'ho ricoperta con pasta di zucchero bianca, anche dentro al foro centrale.


Avevo preparato nei giorni precedenti 12 cuoricini da mettere tutt' intorno e due più grandi per poter nascondere il buco dove poterci mettere l'anello.


Ho messo la scatolina nel buco e l'ho coperta con due cuori sovrapposti, la sorpresa è stata grande.


Le altre mie torte decorate le trovate (qui).
Leggi

tutorial divano in PDZ


Questo è un passo passo per il divano che ho fatto per la torta dei Simpson. Per la struttura ho usato 3 wafer, uno l'ho fatto leggermente più stretto nel senso della lunghezza.



Poi ho fatto il sedile con un wafer intero e sopra ho messo quello più stretto, al quale ho tolto anche uno strato solo di biscotto per farlo un pò più basso. Nello scalino che si è creato dietro ho messo lo schienale che ho smussato un pò negli angoli per dargli una forma arrotondata, incollandolo con del miele o glassa.




Ho poi steso della pdz marrone non troppo spessa e ho ricoperto la struttura del divanetto, facendola ben aderire con le mani, non ho messo nulla per incollare si è attaccata benissimo senza niente.






        
Ho poi tagliato la pasta in eccesso cercando di fare uguali le eventuali pieghe che si possono formare. Con della pdz ho fatto i due braccioli dandogli una forma tondeggiante nella parte superiore, i tre cuscini e i quattro piedini. Il disegno romboidale gli viene dato da solo dai wafer che stanno sotto.



Questo è il divanetto finito su cui ho passato acqua in cui ho sciolto poco zucchero a velo che l'ha reso lucido  come fosse pelle.
                                        
                                         

E questa è la torta su cui l'ho adoperato. Se avete domande  chiedete pure.

       

Tutte le altre mie torte decorate le trovate (qui).







Leggi

domenica 27 aprile 2014

Cosmetici al risparmio

In questi tempi di crisi ben venga  tutto ciò che ci può far risparmiare. Proverò a darvi alcuni consigli.
Parliamo dello smalto, se si è indurito, basterà mettere la boccetta in un recipiente con acqua calda per ammorbidirlo.
Prima di dare lo smalto sulle unghie, strofinatele con dell'aceto, il cosmetico aderirà meglio.
Se il tappo dello smalto non si apre, passatelo qualche minuto sulla fiammella di un accendino.
Per rendere le unghie più robuste, immergerle in acqua calda e bicarbonato una volta a settimana per dieci minuti. Per ammorbidire le cuticole, immergere le dita in olio d'oliva tiepido, poi spingerle indietro con un cotton fioc, usare spesso una crema con vitamina E.
Se il mascara è quasi finito, fate cadere con un contagocce due gocce di acqua calda nel tubetto e mescolate bene. Il mascara si ammorbidirà e potrà essere usato per qualche altra volta ancora.
Per mantenere le spazzole dei capelli morbide, lavatele con balsamo per capelli.
Prima di temperare le matite per le sopracciglia, tenetele in frigo, si spezzeranno meno facilmente.
Se il rossetto si è spezzato, scaldate leggermente i due monconi con un fiammifero e riattaccateli subito, facendo una leggera pressione tra loro. Poi metterlo subito in frigo.
In estate tenete il tonico per il viso e la crema idratante in frigo. I cosmetici rinfrescheranno la pelle, e quelli a base di sostanze naturali conserveranno più a lungo le loro proprietà.
Si può preparare un'ottima crema per le mani, mescolando due parti di glicerina con una di succo di limone, applicatela sulle mani dopo il lavaggio.
Per ammorbidire mani e piedi ruvidi sfregare con un miscuglio di olio d'oliva e zucchero grezzo.
Per smacchiare e sbiancare le vostre mani sfregarle con mezzo limone, per eliminare l'odore forte dei cibi usare l'aceto.
Conservare la boccetta di profumo in un posto fresco e buio, infatti alla luce si altera. La pelle grassa assorbe meglio il profumo, se l'avete secca, prima strofinatela con un pò di latte detergente.
Per profumare i cassetti tagliare dei pezzetti di pelle di daino, spruzzateli di profumo e metteteli nel cassetto della biancheria, la pelle farà durare più a lungo la profumazione.
Se avete gli occhi gonfi preparate un impacco con una patata sbucciata grattata, messa in un fazzoletto. Oppure applicare delle fette di cetriolo, o delle bustine di tè usate.
Per avere ciglia folte, passare ogni sera dell'olio di ricino sulle ciglia, evitando il contatto con gli occhi.
Per avere denti bianchi, mettere del bicarbonato di sodio sullo spazzolino e strofinare sui denti.
Preparate una crema idratante per il corpo mescolando glicerina e acqua di rose in parti uguali, applicare ogni sera prima di andare a letto.
Per fare un'esfoliante per il viso, mescolare farina di mais, miele e noci tritate. Stendere l'impasto sul viso con la punta delle dita, aspettare cinque minuti e risciacquare.
Per fare un tonico rinfrescante mescolare in parti uguali acqua di rose e amamelide, passare con un batuffolo di cotone, l'assenza di alcol non vi farà sentire tirare la pelle.
Per le pelli secche mescolare un vasetto di yogurt naturale con pezzetti di cetriolo, passatelo sul viso e poi sciacquare.Oppure mescolare un tuorlo d'uovo, 2,5 ml di olio d'oliva e il succo di un limone. Lavarsi il viso e applicare il composto, far agire per 10 minuti e poi sciacquare.
Per le pelli grasse mescolare un bianco d'uovo con 30 gr di farina di mais. Applicare sul viso pulito e far agire per qualche minuto, fino a che non si asciugherà e non sentirete tirare la pelle. Rimuovere la maschera con un panno asciutto e poi sciacquare con acqua fredda. Il bianco dell'uovo è un ottimo tonificante della  pelle.
Per dare lucentezza ai capelli scuri usare caffè o aceto di mele prima del risciacquo con acqua.
Per i capelli chiari, usare la camomilla.


Leggi

Barattoli portafotografie

Quasi a tutti piace esporre le foto dei nostri cari o dei momenti felici che abbiamo trascorso nella nostra vita.
Ecco allora l'idea per riutilizzare i barattoli di vetro che spesso vanno a finire nel secchio. Usiamoli come portafotografie, in modo semplicissimo e veloce. Prendiamo i barattoli delle marmellate, dei fagioli o altro, puliamoli bene e infiliamoci la foto che vogliamo esporre, capovolgiamo il barattolo e il gioco è fatto. Questi barattoli stanno bene soprattutto sulle mensole della cucina.


Leggi

sabato 26 aprile 2014

Come fare le pappardelle con i friggitelli

Questa è una ricetta estiva, e' molto gustosa per un primo piatto all'insegna della bontà. Servono 8 friggitelli, uno spicchio d'aglio, olio, pangrattato grosso, tonno fresco o sott'olio, 2 acciughe sott'olio, 5-6   pomodori pachino e le pappardelle. Prima si fa soffriggere l'aglio nell'olio, poi si uniscono i friggitelle tagliati a listerelle e si fanno ben insaporire e cuocere. Poi mettere 2 cucchiai di pangrattato macinato grosso, mescolare per bene e se serve aggiungere altro olio. Far cuocere qualche minuto e unire qualche pomodorino pachino tagliato a pezzi e far cuocere ancora per altri 5-10 minuti. In ultimo aggiungere il tonno fresco a pezzi o anche quello in scatola sott'olio e un paio di acciughe fatte a pezzetti. Mescolare il tutto. Pochi minuti e la salsa è pronta. Lessare al dente le pappardelle, scolarle e versarle nella padella dove avete fatto la salsa di friggitelli, mescolare per bene e servire.
Leggi

Come fare le alici ripiene

Questa ricetta è molto molto buona. Si tratta di fare le alici in un modo particolare ma molto gustoso.
Servono x 4 persone 500 gr di alici belle sode, questo è molto importante, 8 cucchiai di pangrattato, 2 cucchiai di grana grattuggiata, maggiorana, prezzemolo, latte, un uovo, olio, sale e pepe.
Pulire per bene le alici levandogli la testa e cercando di lasciarle attaccate nel mezzo. Lavarle sotto l'acqua corrente e asciugarle con carta da cucina, con delicatezza per non romperle. In una ciotola mettere 6 cucchiai di pangrattato, l'uovo battuto, il grana, sale e pepe. Tritare una manciata di prezzemolo e maggiorana e mescolate il tutto, se risultasse troppo secco unire poco latte. Stendere ben aperte le alici su un piano di lavoro e riempirle con un pò di composto, richiuderle e sistemarle in una teglia unta di olio e spolverizzata di pangrattato, sistemandole una accanto all'altra. Mettere ancora sopra una spolverata di pangrattato, e un filo d'olio. Mettere in forno caldo a 220° per circa 20 minuti, finchè non si sarà formata una crosticina dorata.
Leggi

Torta per usare solo albumi

Molto spesso quando si fanno alcune preparazioni tipo creme o altro, occorrono solo i rossi delle uova e le chiare vanno spesso buttate o non si sa mai che farne. Ho trovato invece la ricetta per usarli facendoci un semplice dolce.
Gli ingredienti sono:

  • 4 albumi
  • 130 gr di zucchero
  • 75 gr di burro
  • 40 gr di farina
  • 40 gr di fecola di patate
  • 50 gr di mandorle
  • un cucchiaino di lievito
Per prima cosa tritare grossolanamente le mandorle. Mettere nella planetaria lo zucchero e il burro morbido, mescolare fino ad avere una crema densa e spumosa, unire le mandorle tritate e amalgamare bene. Si otterrà un impasto granuloso, montare a neve ferma gli albumi e unirli al tutto. Aggiungere la farina, la fecola e il lievito, mescolare ancora molto bene e versare il tutto in una tortiera piccola foderata con carta forno o imburrata e infarinata.Cuocere a 200° x 30 minuti. Fare sempre la prova stecchino e se risulterà asciutto potrete sfornarla.
Leggi

Come fare la polvere di rosmarino

Non so voi, ma a me da molto fastidio trovare quei pezzetti di rosmarino nella pasta e ceci o in altre preparazioni, quindi ho pensato di farne della polvere per poterlo usare tranquillamente. Ho raccolto dei bei rami di rosmarino fresco, oppure prendeteli al vostro mercato di fiducia, li ho lasciati essiccare per una quindicina di giorni in una busta di carta. Poi con pazienza ho staccato tutti gli aghetti secchi dai rami principali e li ho frullati tutti finemente, ne è venuta fuori una bella polvere che si potrà usare tranquillamente nelle nostre ricette. Il sapore è lo stesso e non darà nessun fastidio mangiando. Poi l' ho messa in un barattolo di vetro e si potrà usare al bisogno.







Leggi

Biscotti con grano Saraceno

Il grano saraceno non è molto conosciuto, ma  ha molte proprietà, come quella di rinforzare i capillari, contrastare il colesterolo, ha potere lassativo, è utile in gravidanza e per l'ipertensione. Ha poche calorie, quindi è adatto per perdere peso. Non darlo ai bimbi sotto i due anni potrebbero essere allergici. Si ottengono degli ottimi biscotti per la colazione e delle ottime torte. Ecco la ricetta dei Frollini al grano saraceno. Occorrono:

  • 100 gr di farina 00
  • 180 gr di farina di grano saraceno
  • 125 gr di burro morbido
  • 1 uovo intero
  • 80 gr di zucchero semolato
  • 65 gr gr di zucchero di canna + 20 gr da mettere sopra i biscotti prima di infornarli.
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

Mettere il burro morbido e gli zuccheri in una ciotola e amalgamarli beni con una spatola, poi unire l'uovo, le farina, il sale, il lievito e impastare bene il tutto. Formare una palla coprire e mettere in frigo per circa 30 minuti.


Stendere la pasta con un matterello dello spessore di circa un centimetro e con una formina ritagliare i biscotti nella forma preferita. Metterli in una teglia con carta forno leggermente distanziati, cospargerli in superficie del restante zucchero di canna e infornare a 180° x 20 minuti.



                               
                                   Sono semplici e ottimi per la prima colazione. Ne vengono circa 500gr.
Leggi

domenica 13 aprile 2014

Come rinnovare un vassoio di plastica

Qualche tempo avevo cominciato a raccogliere le fascette che si trovano intorno al collo delle bottiglie di vino, avete presente? Vanno bene anche quelle della birra o dei liquori. L'importante è che non siano troppo grandi. Avevo in mente una cosa, ma me ne servivano parecchie, piano piano, chiedendo anche ad amici e parenti, sono riuscita a racimolarne un bel pò.





Ho comprato un vassoio in plastica rettangolare su di una bancarella al mercato, ed ho cominciato a fare il mio collage di etichette. Ho messo in una ciotolina una parte di colla e due di acqua, ho mescolato e con un pennellino ho iniziato ad attaccarle sul vassoio. Senza una logica precisa, così come capitava. Ho ricoperto tutta la superficie del vassoio.Sempre con la colla allungata ho dato al tutto una spennellata abbondante, tanto asciugando diventa trasparente. Ho fatto asciugare per bene la colla ed ho passato una mano di flating all'acqua, volendo se ne possono passare anche più di una. Il flating serve per protezione finale perchè  isola bene la superficie e permette di poterlo pulire tranquillamente con dell'acqua.






Ecco il vassoio terminato. Si possono usare anche altri tipi di etichette, tipo quelle del tè, del caffè, ecc.


Leggi

Come decorare una scatola di biscotti

Avete presente quelle scatole di biscotti che spesso girano per casa e che riempiamo di qualsiasi cosa , tipo questa ? Così è un pò bruttina, quindi la rivestiamo a nuovo.




Io l'ho trasformata così: non è che da tonda l'ho fatta diventare rettangolare, chiaramente è un'altra scatola, non ho foto della scatola rettangolare prima del trattamento, ma il risultato è lo stesso.


Occorre della cementite, colori acrilici, carta da decoupage o carta regalo, colla tipo vinavil e flating all'acqua. Cominciamo col pulire la  scatola esternamente con dell'alcool, poi  gli diamo una mano di cementite ( si trova nei negozi d'arte o colorifici). Una passata leggera, serve per far attaccare meglio il colore che verrà dato dopo. Far asciugare bene e dare una leggera scartavetrata con carta vetrata sottile, poi passare del colore acrilico, nel mio caso era nero, se necessario dare un'altra mano di colore. Far asciugare perfettamente. Ora bisogna ritagliare delle immagini, io ho scelto  dei fiori, ritagliare con delle forbicine il disegno tuttì intorno con molta pazienza e possibilmente abbastanza precisi. Prima di incollare fare delle prove su come si vogliono posizionare le figure. Versare una parte di colla e due di acqua in una ciotolina, mescolare bene e con un pennellino passarla sul retro delle figure ed iniziare ad incollarle sulla scatola . Far aderire bene cercando di non far fare bolle d'aria, le figure si possono anche sovrapporre, proseguire così fino ad esaurimento del lavoro. Dopo aver terminato, passare su tutte le figure incollate una generosa mano di vinavil, sempre allungato. Quando la colla sarà asciutta non si vedrà più perchè diventerà trasparente.Far asciugare ancora per una giornata. Dopo passare con un pennello una mano di flating all'acqua che servirà per proteggere il tutto.



Leggi
Immagini dei temi di UteHil. Powered by Blogger.

© Centomilaidee, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena