Questo blog vuole essere una semplice guida per fare cose carine, ma facili da fare. Molte di noi non hanno molta manualità, ma vorrebbero fare qualcosa con le proprie mani, pensano di non riuscire e non ci provano neanche. Invece vi consiglio di provare, e vedrete che magari la prima volta non sarà un capolavoro, ma poi con un pò di buona volontà e pazienza riuscirete a portare a termine il vostro lavoro!!! Grazie e buon lavoro.

giovedì 25 settembre 2014

Come fare un cestino con tappi di sughero

Oggi faremo un bel cestino fatto con tappi di sughero. Ho conservato dei tappi di sughero usati, ma ciò non toglie che potete comprarli, penso dal ferramenta o in un negozio di casalinghi. I miei tappi dato che venivano da bottiglie di vino diverse fra loro non erano tutti uguali, quindi il lavoro non è precisissimo, se invece li comprate tutti uguali  il lavoro sarà perfetto. A voi la scelta. Potrete usarlo come porta salviette, porta pane o riempirlo di dolcetti e caramelle e regalarlo a Natale.
                                                                 
                                                             
                                       

E' semplicissimo, un'oretta di lavoro ed è subito fatto. Misura cm 26 x cm19 , ma potete farlo più grande o più piccolo come preferite. Per quello che ho fatto io sono serviti 118 tappi e una pistola a caldo.



cominciamo con l'incollare i tappi uno sopra l'altro facendo una fila di 5 tappi



Faremo 7 file uguali che andranno incollate bene tra di loro, mettendo la colla tra una fila e l'altra per tutta la lunghezza, premere e si attaccheranno subito. Finite tutte le file mettere i tappi tutt'intorno in piedi, incollando sempre per bene,






A questo punto faremo una seconda fila di tappi, mettendo la colla sia fra tappo e tappo sia lateralmente.


.Ho tagliato quindi gli ultimi tappi a metà nel senso della lunghezza e li ho incollati  sopra come rifinitura.


Qui ci ho messo delle salviette di carta 


Che ne dite, non è carino?


Leggi

lunedì 22 settembre 2014

Come fare la fodera di un cuscino senza mettere la lampo

Oggi vi mostrerò come confezionare la fodera di un cuscino da mettere sul divano o dove volete di circa 40 cm di lato, senza mettere la lampo.
Per prima cosa procuratevi il tessuto, da questo tagliate una striscia di stoffa lunga cm 110 e larga cm 44, fate un piccolo orlino da tutte e due i lati corti  e cucirlo a macchina.




Piegate poi la stoffa come si vede dalla foto arrivando a 40 cm di altezza e lasciando fuori quella in più



                                                             Ripiegare poi su se stessa



                                                 fino a piegarla tutta come si vede dalla foto


fate una bella cucitura a macchina sui due lati dove ho messo le spille


così

 rigiratelo dal dritto e la fodera del cuscino è fatta


ora potete infilare dentro il cuscino, mandandolo sotto la parte ripiegata così non si vedrà più niente.


che ne dite, non è semplice?
Leggi

lunedì 15 settembre 2014

Come fare i Profiteroles

Oggi facciamo i Profiteroles in modo semplice e veloce:
Occorrono x 6 persone almeno 30 bignè, per riempirli  250 ml di panna fresca e 1 cucchiaio raso di zucchero a velo. Per ricoprirli altri 250 ml di panna fresca, 200 gr di cioccolato fondente e 10 ml di latte.
Preparare per prima cosa la crema per ricoprirli,  mettendo sul fuoco una casseruola con la panna e il latte, appena arriva a sfiorare il bollore versarvi il cioccolato fatto a pezzetti, girare per bene e a fuoco spento continuare a girare fino a che tutto il cioccolato non si sarà sciolto e si avrà una crema liscia e senza grumi.
                                                                   

                                                                               

Far freddare completamente la crema.




 Fare a tutti i bignè un buco con il beccuccio che userete per riempirli, di modo che quando   userete la  sac a poche il compito sarà agevolato.
 Poi montare  i 250 ml di panna con lo zucchero a velo e riempire tutti i bignè ( che potete comprare già fatti) sono ugualmenete buoni. Quando la crema al cioccolato sarà ben fredda immergetevi i bignè uno alla volta aiutandovi con una forchetta .                                
                                                     

Sistemateli  man mano su di un vassoio o in una ciotola .


Decorate con ciuffetti di panna ed eccoli pronti.   

Leggi

mercoledì 10 settembre 2014

Come togliere le macchie più comuni

Le macchie sono sempre in agguato e sono la disperazione di tutti. Con i bambini, ma anche con i grandi non si scherza. Ora vediamo come cercare di togliere le macchie più comuni.

Aceto: si lava la stoffa macchiata con acqua fredda in cui si scioglierà un pò di ammoniaca o bicarbonato.
Acqua: Se l'acqua ha lasciato aloni sui mobili, versarvi sopra un pò di sale fino, dopo qualche giorno toglierlo e lucidare il mobile con un tappo di sughero morbido. Se invece la pioggia ha macchiato la vostra borsetta di pelle, cercate di nasconderla con un pò di lucido da scarpe.
Aranciata: immergere il tessuto in acqua tiepida e strofinare, poi lavare con acqua e sapone.
Burro: le macchie di burro possono essere tolte con benzina o ammoniaca.
Birra: le macchie di birra si tolgono con un pò di acqua tiepida in cui avrete versato dell'alcool.
Caffè: bisogna lavarle subito con acqua e sapone.
Cacao: é meglio non usare il sapone altrimente potrebbe fissare la macchia. E' meglio usare solo acqua bollente.
Cipria: mai bagnare, basta spazzolare con forza.
Colori ad acquarello: lavare con acqua e ammoniaca.
Erba: mescolare 2 parti di alcool e 1 di ammoniaca e una parte di acqua calda. Bagnare la macchia con questa soluzione ben calda.
Frutta: le macchie chiare lavarle subito con acqua prima che diventino scure.Se sono scure, con la candeggina dove è possibile. Sui colorati mettere del sale, strofinare bene e poi lavare.
Gelato: subito con acqua.
Inchiostro: di biro con alcool, mettendo sotto della carta assorbente. Di china con acqua e ammoniaca. Di penna stilogafica con acqua semplice.
Liquori: sciacquare con acqua tiepida.
Liquirizia: sciacquare con acqua e ammoniaca.
Marmellata: prima ammorbidirle con vapore caldo, poi strofinare con ammoniaca e acqua ossigenata.
Olio: inumidire prima con della benzina, poi cospargere di borotalco. Far asciugare e poi spazzolare.
Pomodoro salsa: usare acqua calda e ammoniaca.
Profumo: sono difficili da togliere, provare con alcool puro.
Sangue: provare con acqua fredda, perchè la calda fissa le macchie. Lasciare il tessuto a bagno e poi lavarle normalmente. Sui tessuti bianchi provare con acqua ossigenata.
Smalto per unghie: provare con l'acetone, oppure far indurire bene, attaccarci un pezzo di scotch e strappare con forza, dovrebbe rimanerci attaccato.
Te': strofinare con acqua calda e ammoniaca e poi lavare il tutto con acqua fredda.
Uovo: il bianco si toglie con acqua fredda, invece il tuorlo che è più difficile da togliere si può provare con acqua, sapone e un pò di ammoniaca.
Zucchero: ammorbidire la macchia con il vapore e poi lavare con acqua calda.


Leggi

martedì 9 settembre 2014

Come fare il Pan di Spagna

Questa che vi propongo è la ricetta di un ottimo Pan di Spagna , semplice e buonissimo. Vi farò uno schema con le dosi per le varie misure delle tortiere:

Per una tortiera di 20 cm di diametro
4 uova, 120 gr di zucchero, 120 gr di farina

Per una tortiera da 24 cm di diametro
5 uova, 150 gr di zucchero, 150 gr di farina

Per una tortiera da 26 cm di diametro
6 uova, 180 gr di zucchero, 180 gr di farina

Per una tortiera da 28 cm di diametro
8 uova, 240 gr di zucchero, 240 gr di farina

Per una tortiera da 30 cm di diametro
10 uova, 300 gr di zucchero, 300 gr di farina

Praticamente per ogni uovo si calcolano 30 gr di zucchero e 30 gr di farina.
Io procedo così:
Rompo le uova in una terrina e le scaldo leggermente a bagnomaria in modo che montino meglio.Poi le verso nella planetaria, aggiungo lo zucchero e le comincio a montare per almeno 15-20 minuti,                                                                                                                                                                                                                                                                  

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        fino a che l'impasto non diventi bianco e alzando le fruste il composto non rimanga leggermente in superficie.

                                                                           


Ora  comincio a versare la farina, usando un setaccio per togliere eventuali grumi, poca per volta girando con un mestolo di legno o con una frusta , non usando più la planetaria ma girando rigorosamente a mano. Bisogna girare facendo dei movimenti dal basso verso l'alto per far incorporare bene l'aria che la renderà soffice e spugnosa. Quando tutta la farina sarà ben amalgamata, verso  l'impasto nella tortiera che ho foderato con della carta forno che prima avrò bagnato e ben strizzato per farla ben aderire alle pareti e al fondo.






 La inforno nella parte bassa del forno già caldo a 180° e senza mai aprire lo sportello la faccio cuocere per 25-30 minuti. Spengo il forno e non la tiro fuori subito ma apro leggermente lo sportello e la lascio intiepidire per 10-15 minuti, poi la tiro fuori e la faccio completamente freddare, quindi la rovescio su di un vassoio per torte, stacco delicatamente la carta forno e la copro con uno strofinaccio fino al momento di farcirla.











Leggi

lunedì 8 settembre 2014

Torta forma barattolo di Nutella tutorial


Oggi vi mostro come fare una torta a forma di barattolo di Nutella.



Preparare un bel Pan di Spagna ( io ho fatto una Moretta di 9 uova) che misuri 35 cm x 28 usando un contenitore grande di alluminio;

                                                       
                                             

 Farlo ben freddare e poi rovesciarlo su di un vassoio rettangolare leggermente più grande, in modo che la parte bella piatta che sta sotto serva come base per la pasta di zucchero che poi la ricoprirà. Fare un modellino con la carta come si vede nella foto.


                                      

                                         Tagliare le parti superiori per dare la forma di barattolo.


             Tagliare poi la torta in tre strati,  rimettere il primo nella teglia rettangolare dove l'avete cotto,
                                                     
                                       

inzupparlo con la bagna che preferite  e farcirla a vostro gusto. Io ho usato una bagna alla vaniglia e l'ho farcito con la crema Rocher (Panna montata e Nutella ).Quando avrete farcito tutti e tre gli strati , fatela ben assestare per tutta la notte, la mattina mettetela per qualche ora nel congelatore per poterla lavorare meglio. Ricoprirla con la pasta di zucchero marrone e mettere  le decorazioni preparate in precedenza .

Questa è la torta finita


Le altre mie torte decorate le trovate (qui).
Leggi
Immagini dei modelli di UteHil. Powered by Blogger.

© Centomilaidee, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena